FAQ

FAQ1

Con riferimento al punto 7.2 del bando di gara “Capacità professionale e tecnica” viene richiesto l’espletamento negli ultimi 10 anni antecedenti la data di pubblicazione del bando di servizi di cui all’art. 3 let. vvvv) del Codice relativi ad ognuna delle categorie dei lavori cui si riferiscono i servizi da affidare. Si chiede di voler confermare che, in funzione della tipologia di opere da progettare nell’ambito del presente appalto, il requisito che deve essere posseduto ricade nella classe “ex IIIa” (L. 143/49) e quindi nell’attuale categoria IA.01 (D.M.143/13)“Impianti per l'approvvigionamento, la preparazione e la distribuzione di acqua nell'interno di edifici o per scopi industriali – Impianti sanitari ‐ Impianti di fognatura domestica od industriale ed opere relative al trattamento delle acque di rifiuto ‐ Reti di distribuzione di combustibili liquidi o gassosi ‐ Impianti per la distribuzione dell’aria  compressa del vuoto e di gas medicali ‐ Impianti e reti antincendio”.

RISPOSTA:
In merito alla dimostrazione dei requisiti del Bando di Gara, in considerazione del fatto che, il Bando riporta le categorie impianti  all’ID opere IB.05 e IB.07 con richiamo alla ex classe IIIa della L. 143/1949, la dimostrazione dei requisiti di cui sopra sarà ritenuta valida anche per quest’ultima destinazione funzionale “impianti meccanici a fluido a servizio delle costruzioni” ID opere IA.01,  in virtù della corrispondenza, prevista dal vigente D.M. 17/06/2016, tra le ID IA.01 e la ex IIIa.

FAQ2

Il Disciplinare di gara, alla pag. 5, relativamente alla capacità economica e finanziaria, recita: “Fatturato specifico, per servizi di cui all'art. 3, lettera vvvv) del Codice, espletati nei migliori tre esercizi dell'ultimo quinquennio, antecedente la data di pubblicazione del bando, per un importo pari ad almeno 2 (due) volte l'importo dell'accordo quadro riferito al biennio, ossia pari a € 1.892.000,00.”

Mentre al paragrafo 7.1 del Bando di gara (pag. 3) si legge: “Capacità economica e finanziaria: Fatturato specifico, per servizi di cui all'art. 3, lettera vvvv) del Codice, espletati nei migliori tre esercizi dell'ultimo quinquennio, antecedente la data di pubblicazione del bando, per un importo pari ad almeno 2 (due) volte l'importo dell'accordo quadro riferito al biennio, pari a € 946.000,00.

 RISPOSTA:
L’importo corretto è pari ad € 946.000,00.

FAQ3

Ravvisiamo che a pagina 10 del Disciplinare art. “III.I CONTENUTI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE TECNICA”, punto 1  è scritto “i  servizi consisteranno in esempio di progettazione definitiva/esecutiva”.  A pagina 13 del Disciplinare art. “V.1.1. Adeguatezza  dell’Offerta” è scritto “Saranno ritenuti più adeguati quelli caratterizzati dai seguenti aspetti: […] modalità di esecuzione delle attività di DL e Coordinamento Sicurezza”. Si chiede quindi quali siano le tipologie di servizi con cui può essere dimostrata l’adeguatezza dell’offerta. Servizi di sola progettazione definitiva/esecutiva o servizi sia di progettazione che di direzione e coordinamento della sicurezza?

RISPOSTA:
I tre servizi oggetto di valutazione saranno relativi alla progettazione definitiva/esecutiva, come previsto dal Capo III.I punto 1) del Disciplinare; saranno altresì valutati per i tre servizi anzi citati, le modalità di esecuzione delle attività di DL e coordinamento alla sicurezza, se espletate.

 

FAQ4

Ravvisiamo che a pagina 11 del Disciplinare art “III.I CONTENUTI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE TECNICA”, punto 2.3  è scritto “ si precisa che i curriculum formativi allegati alla relazione tecnica di offerta…”. A pagina 13  del Disciplinare art.  “V.1.2.2 – Qualifica ed esperienza del personale” è scritto “La commissione, attraverso la relazione presentata dal concorrente […] valuterà la  professionalità inserita nell’organizzazione della struttura […], in particolare: curriculum […]”. Dato che la relazione menzionata dovrà essere costituita da un numero massimo di 20 pagine, vi chiediamo di chiarire se i curriculum dei professionisti indicati come responsabili dell’esecuzione del servizio (incaricato delle integrazioni e del coordinamento, incaricato progettazione categoria idraulica, incaricato progettazione categoria impianti di depurazione, incaricato direzione lavori, incaricato coordinamento sicurezza, geologo, topografo) dovranno essere inclusi nella relazione stessa e quindi nelle 20 pagine, oppure potranno essere allegati come contenuto extra alla relazione.
 

RISPOSTA:
Nel conteggio delle venti pagine rientrano i CV.
 

FAQ5

Vi chiediamo, con riferimento alla figura del topografo, se per tale ruolo possa essere proposto un geometra, anziché un ingegnere, senza che questo pregiudichi la valutazione del curriculum.

RISPOSTA:
Per il ruolo può essere indicato un geometra, purché in possesso delle qualifiche indicate nel Bando, senza che questo pregiudichi la valutazione del curriculum.

 

FAQ6

Se sia richiesto dichiarare un unico professionista per ogni singola competenza di cui al punto 7.2.4 del Bando di Gara, oppure, se a garanzia della qualità dell’offerta, sia possibile dichiarare più di un professionista per ogni figura professionale richiesta;

RISPOSTA:
unico soggetto per ogni singola competenza che farà nominalmente parte del gruppo di lavoro.

 

FAQ7

con riferimento all’elenco di professionisti afferenti il gruppo di lavoro di cui al punto precedente, si richiede se i singoli CV possano essere allegati alla Relazione Tecnica di offerta oltre le 20 pagine massime ammesse, ovvero se i singoli CV debbano essere conteggiate all’interno delle 20 pagine massime ammesse. Si richiede, inoltre, se nel conteggio delle 20 pagine massime ammesse per la predisposizione della Relazione tecnica di offerta siano da considerarsi comprese anche la copertina e l’indice ovvero se possano essere esclusi dal conteggio complessivo.

RISPOSTA:
Nel conteggio delle venti pagine rientrano i CV, la copertina e l’indice.
 

FAQ8

si chiede conferma che la procedura di qualità richiesta nel Bando e nel Disciplinare di Gara che la Mandataria è tenuta a predisporre in caso di mandanti professionisti singoli non in possesso della certificazione ISO 9001, sia da inserire nella busta amministrativa già in sede di offerta, ovvero sia possibile predisporre una lettera di impegno da parte dei mandanti professionisti singoli non in possesso della certificazione ISO 9001 in sede di offerta e, solo in seguito all’aggiudicazione, predisporre la specifica procedura di qualità.

RISPOSTA:
il requisito di cui al punto 7.2.5 deve essere presentato già in fase di offerta ed espressamente accettato dai soggetti non provvisti di 9001.
 

FAQ9

Con riferimento alla documentazione tecnica da presentare nell’offerta tecnica, si richiedere se i n.3 servizi di ingegneria devono essere limitati in “esempi di progettazione definitiva e/o esecutiva”, come riportato al Capo III.I al punto 1) del Disciplinare/Bando di Gara (pag. 10), ovvero sia necessario anche inserire l’attività di DL e/o CSE essendo, la stessa, oggetto di punteggio di valutazione come riportato al Capo V.1.1 quinto elenco puntato del Disciplinare/Bando di Gara (pag. 13).

RISPOSTA:
I tre servizi oggetto di valutazione saranno relativi alla progettazione definitiva/esecutiva, come previsto dal Capo III.I punto 1) del Disciplinare; saranno altresì valutati per i tre servizi anzi citati, le modalità di esecuzione delle attività di DL e coordinamento alla sicurezza, se espletate.
 

FAQ10

Con riferimento alla documentazione tecnica da presentare nell’offerta tecnica, si richiedere se i n.3 servizi di ingegneria da presentare debbano essere stati iniziati, completati, svolti e conclusi negli ultimi 10 anni, ovvero nel caso in cui il servizio presentato sia oggetto di più fasi di lavoro (progettazione definitiva, esecutiva, DL e CSE) se parte degli stessi possa essere stata svolta in data antecedente i 10 anni (AD esempio progettazione esecutiva) e comunque concluse negli ultimi 10 anni (ad esempio DL e CSE).

RISPOSTA:
I lavori valutabili sono esclusivamente quelli per i quali i servizi tecnici sono iniziati e ultimati negli anni considerati utili nel periodo indicato, oppure la parte di essi ultimata nello stesso periodo per il caso di servizi iniziati in epoca precedente. Nell’esempio da voi riportato saranno valutati soltanto DL e CSE.
 

FAQ11

si chiede se sia richiesto di presentare la cauzione provvisoria.

RISPOSTA:
non è richiesta.

FAQ12

se il giovane professionista consulente su base annua munito di P.IVA che fattura solamente alla scrivente società, capogruppo di costituendo RTP, debba necessariamente essere membro del raggruppamento in qualità di mandante, ovvero se possa essere considerato de facto membro dello staff tecnico della capogruppo;

RISPOSTA:
Può far parte, sia come dipendente che come collaboratore che come lavoratore autonomo tanto della società mandataria quanto della mandante

FAQ13

in merito al requisito di capacità tecnica, si ravvisa una discrepanza tra quanto richiesto ai punti 7.2.1 e 7.2.2 del disciplinare - ID Opere IB.05 e IB.07 e quanto è richiesto di dichiarare nelle tabelle presenti a pag. 14 del DGUE. Si chiede pertanto, di meglio specificare quali siano le classi e categorie necessarie per soddisfare il requisito richiesto, anche alla luce della vostra risposta alla faq n. 1; se sia quindi, possibile, presentare servizi in ID Opere IB.05 (ex IIb) e/o IB.07 (ex IIc) e/o IIIa e/o IA.01.

RISPOSTA:
si c’è un refuso nel DGUE: è corretto quanto indicato nel disciplinare (vedere anche FAQ sul sito).