Controlli sulla Funzionalitŗ dell'Impianto

I controlli analitici sulla funzionalit√† dell’impianto, ed in particolare sulle caratteristiche chimico – fisiche dei liquami in ingresso e del refluo depurato sono effettuati giornalmente ad opera di un Laboratorio interno. A tale servizio confluiscono tutti i dati di processo necessari per il controllo sui reflui in ingresso e nello scarico finale.

Il laboratorio svolge le attività previste dalla autorizzazione allo scarico rilasciata dalla Provincia.In ottemperanza a tali prescrizioni vengono effettuati i seguenti controlli:

a)      un campionamento allo scarico con cadenza settimanale;

b)      un campionamento mensile sui liquami in ingresso a valle della grigliatura, da eseguirsi in corrispondenza di uno dei campionamenti settimanali tenendo in considerazione il tempo di permanenza del liquame nell’impianto.

I parametri da analizzare sono:

¬∑        pH

¬∑        Solidi sedimentabili

¬∑        Solidi in sospensione totali

¬∑        BOD5

¬∑        COD

¬∑        Azoto ammoniacale

¬∑        Azoto totale

¬∑        Fosforo totale

¬∑        Oli e grassi vegetali e animali

¬∑        Tensioattivi

Tali analisi vengono pianificate adottando un calendario previsionale trimestrale che viene inviato alla Provincia di Savona.

Il laboratorio registra i dati analitici su apposite schede di analisi. In aggiunta √® anche in grado di effettuare analisi su altri parametri (per un totale di 49 parametri) la cui verifica viene disposta dal Responsabile di Laboratorio che, in base ai dati provenienti dal telecontrollo e all’esperienza acquisita, valuta la necessit√† di analizzare parametri o punti di campionamento aggiuntivi (per esempio anche sui fanghi).

Le metodiche analitiche utilizzate sono quelle IRSA; i risultati analitici sono riportati nei rapporti di analisi; i dati complessivi sono inviati ai Comuni ed agli organismi di controllo.

Periodicamente controlli analitici sui reflui vengono effettuati anche dall’ARPAL. Dal momento in cui il Consorzio ha ottenuto l’autorizzazione definitiva allo scarico (1998) non sono mai state rilevate violazioni dei valori autorizzati, n√© esistono contenziosi in tal senso con gli Organismi preposti ai controlli.